Comprare casa a Tenerife non è un’idea peregrina. Essa infatti poggia su motivazioni solide, che riguardano chi punta sia all’investimento speculativo sia a un’attività puramente residenziale.

Quali sono queste motivazioni? Perché comprare casa a Tenerife? Quanto costa? Nell’articolo che segue, la risposta a queste e ad altre domande.

 

Comprare casa a Tenerife spiaggia

 

Perché comprare casa a Tenerife

Tenerife è una delle isole più importante delle Canarie. Ospita Santa Cruz de Tenerife, che insieme a Las Palma de Gran Canaria è il capoluogo della comunità autonoma delle Canarie. E’ una delle mete turistiche più ambite di tutta la Spagna. Tuttavia, è anche oggetto dell’interesse di chi vuole investire nell’immobiliare spagnolo. Le ragioni per comprare casa a Tenerife, e specialmente a Santa Cruz, sono infatti numerose, a prescindere dalle finalità (residenziale o speculativa).

Costo della vita. La vita a Tenerife, Santa Cruz compresa, costa davvero poco. Molto meno che in Italia. A detta di molti expat, ma anche di chi nell’isola c’è nato o ci vive da tempo, è sufficiente uno stipendio di 1.000 euro per vivere più che dignitosamente. Una notizia, questa, che farà certamente piacere a chi intende comprare casa a Tenerife per viverci.

Turismo. Tenerife è un’isola turistica. Lo è in virtù delle sue incantevoli spiagge, del clima quasi perennemente estivo, della presenza di uno dei parchi naturali più importanti d’Europa (Vulcano Teide). La presenza di molti turisti fa sicuramente gola a chi intende mettere a frutto l’investimento immobiliare affittando casa.

Fiscalità. Le tasse di Tenerife sono tra le più basse d’Europa. Ciò che più conta, lo sono soprattutto per chi vuole acquistare casa. Ne parleremo più approfonditamente nei prossimi paragrafi.

Mercato immobiliare. Complice la ripresa economica della Spagna e un regime fiscale particolarmente morbido, il mercato immobiliare di Tenerife è in salute, in crescita e con ampi margini di miglioramento. Ne parleremo in maniera approfondita nel prossimo paragrafo.

Comprare casa a Tenerife

 

Il mercato immobiliare a Tenerife

Il mercato immobiliare a Tenerife sta vivendo un ottimo periodo. Nello specifico, stanno aumentando sia le transazioni che i prezzi. Ciò funge da stimolo per chi vuole comprare casa a Tenerife, in quanto evidenzia la necessità di fare in fretta o non indugiare più di tanto. E’ invece una buona notizia per chi intende l’investimento immobiliare in senso speculativo, in quanto rileva la possibilità di generare interessanti plusvalenze anche nel medio periodo.

Ad ogni modo, a Tenerife, secondo Tinsa IMIE Mercados Locales i prezzi sono aumentati del 2,8% tra il quarto trimestre del 2017 e il quarto trimestre del 2018. Per il 2019 e il 2020 si prevede una crescita simile. Anche perché c’è molto da recuperare: rispetto al massimo prezzo medio registrato (nel 2008, prima della crisi) la differenza è quasi del 30%. Insomma, i margini di miglioramento sono ottimi.

Comprare casa a Tenerife

 

Quanto costa acquistare casa a Tenerife

Se intendete comprare casa a Tenerife, ovviamente, dovreste avere una idea chiara dei prezzi. Ebbene, nonostante le ottime performance del mercato immobiliare, i prezzi in tutta l’isola sono ancora molto bassi. Certamente più bassi rispetto alle città più famose della Spagna come Madrid e Barcellona, ma anche rispetto alla stragrande maggioranza delle città italiane.

Il prezzo medio delle abitazioni a Tenerife è di 1867 euro al metro quadro. A Santa Cruz de Tenerife, che è la municipalità principale nonché la capitale dell’omonima provincia, il prezzo medio è paradossalmente più basso: 1.565 al metro quadro.

Alcune zone offrono occasioni addirittura migliori, come San Cristobal de la Laguna, che si caratterizza per un prezzo medio pari a 1.330 euro al mq. Altre zone prettamente turistiche, famose per gli stabilimenti balneari, come Costa-Adeje propongono invece un prezzo medio di oltre 3.000 euro al mq.

Ciò che stupisce di Tenerife, oltre ai prezzi delle case, è la tassazione. Dal punto di vista immobiliare, è la più morbida di Spagna e probabilmente d’Europa. Come per tutte le città spagnole le tasse da pagare, se intendete acquistare un’abitazione, sono le seguenti.

IVA (Impuesto sobre Valor Añadido). Da corrispondere solo se si acquista da costruttore. Mentre le altre città spagnole scontano un’aliquota del 10%, Tenerife propone una aliquota al 7%.

ITP (Impuesto sobre Transmisiones Patrimoniales). Da corrispondere solo se si acquista da privato. Le altre città della Spagna impongono un’aliquota al 10%. Tenerife, invece, del 6,50%.

AJD (Actos Jurídicos Documentados). Una specie di imposta ipocatastale, da corrispondere sempre. Tenerife impone in questo caso un’aliquota dello 0,75%.

Comprare casa a Tenerife

Come possiamo assisterti

I prezzi delle case a Tenerife sono generalmente bassi, il fisco è leggero. Ciò non significa che concludere un buon affare sia semplice. Anzi, complice l’ostacolo linguistico (che si fa sentire in sede di trattativa) e la probabile scarsa conoscenza del territorio, incappare in un cattivo affare è tutt’altro che improbabile.

Per questo motivo, il consiglio è di affidarsi a veri professionisti. Come quelli in forze a CRD Capital.

CRD Capital mette a disposizione commercialisti, agenti immobiliari, avvocati, tributaristi. Offre un servizio di assistenza e consulenza completamente in italiano, in grado di accompagnare il cliente in tutte le fasi dell’acquisto, dalla ricerca dell’immobile alla transazione all’espletamento degli oneri burocratici-fiscali.

Consente di ridurre le intermediazioni (che fanno spendere moltissimo) e di accedere direttamente all’offerta locale.